Hi there, would you like to view this page on our USA site?

Aboriginal Woman Maruku

7 esperienze aborigene autentichenel Northern Territory australiano

 

Mi sono seduto a piedi incrociati sul terreno davanti a 2 artisti locali Anangu che hanno fatto una dimostrazione di Dot Painting aborigena: quelle creazioni a vortice, piene di pois che definiscono alcuni degli artisti aborigeni del Northern Territory, in Australia.

Mentre gli artisti creavano forme nello terreno davanti a noi, spiegavano cosa rappresentava ogni simbolo. I cerchi vorticosi possono indicare una “piscina naturale” o un “posto importante”. Due forme a mezzaluna l’una di fronte all’altra con rientranze rappresentano due donne che lavorano insieme, le rientranze rappresentano i loro bastoni per scavare e le ciotole in legno che usano per la raccolta.

 

Intorno a me, i bambini osservavano tutto con il mio stesso rapimento: tutti noi ansiosi di usare le nostre nuove conoscenze e la nostra immaginazione per creare i nostri dipinti aborigeni durante la Maruku Dot Painting Experience presso l’Ayers Rock Resort Village di Yulara. Dietro di noi, si stagliava la sagoma incombente di Uluru (precedentemente chiamata Ayers Rock), un monolite di grande importanza culturale per gli aborigeni e gli abitanti delle isole dello stretto di Torres.

L’Australia ospita 250 gruppi linguistici distinti di australiani aborigeni suddivisi in due gruppi: quelli che già vivevano in Australia quando i britannici iniziarono a colonizzare il continente nel 1788 e quelli che provenivano dalle isole dello stretto di Torres, ora parte del Queensland. Gli aborigeni australiani vivono sul continente da oltre 50.000 anni, il che li rende probabilmente la popolazione più antica al di fuori dell’Africa.

Nel corso del mio tour organizzato di 2 settimane del Northern Territory, in Australia, sono stato in grado di entrare in connessione, incontrare e condividere esperienze con molti nativi australiani. Grazie a queste esperienze, ho appreso storie sulla creazione, sul bushcraft, sull’arte e sulla storia tragica di come queste popolazioni native sono state trattate durante la colonizzazione.

Se visiti il Northern Territory australiano, ecco 7 esperienze aborigene autentiche durante le quali divertirti e imparare cose nuove.

1. Crociera culturale Guluyambi

Kakadu Cultural Tours

Con i suoi 20.000 chilometri quadrati di lussureggiante natura selvaggia, il Kakadu National Park dell’Australia settentrionale è un sito Patrimonio dell’Umanità ricco di meraviglie culturali e naturali. Milioni di uccelli migratori nidificano nelle Wetlands e le foreste pluviali, le gole rocciose, i billabong e i fiumi di Kakadu ospitano anche alcune delle più antiche opere d’arte rupestre indigene del mondo.

Nel parco sono presenti oltre 5.000 siti di arte rupestre aborigena. I Bininj/Mungguy vivono nell’area di Kakadu da circa 65.000 anni e il parco offre molti modi per conoscere la loro antica cultura.

La mia prima tappa a Kakadu è stata la crociera culturale Guluyambi, con guide aborigene locali che hanno condiviso la loro cultura, la mitologia locale, il bushcraft (l’uso tradizionale di piante e animali) e le leggende e l’ecologia dell’East Alligator River.

Questo tour in barca per piccoli gruppi è gestito al 100% da aborigeni e, durante il tour di 1 ora e mezza, abbiamo avvistato i coccodrilli di acqua salata e la falda acquifera della zona e abbiamo imparato a conoscere le terre sacre appena oltre il fiume. La nostra guida ci ha mostrato gli strumenti e le armi tradizionali utilizzati dalle persone della zona e ha catturato la nostra attenzione con le storie culturali del suo popolo.

Il consiglio dell’esperto: La crociera culturale Guluyambi parte dall’Upstream Boat Ramp a circa 45 minuti da Jabiru. Se stai raggiungendo il luogo percorrendo la Arnhem Highway per 4 ore da Darwin, gira a nord sulla Oenpelli Road, appena a ovest di Jabiru. Passerai accanto ad alcuni paesaggi e formazioni rocciose alquanto spettacolari. Segui le indicazioni e non ti perderai.

 

2. Centro culturale aborigeno di Warradjan

Kakadu National Park

Se soggiornerai al Cooinda Lodge nel Kakadu National Park come ho fatto io, il Centro culturale aborigeno di Warradjan è a soli 10 minuti a piedi dal lodge e merita una visita. Il centro, che è libero e aperto al pubblico per tour senza guida, condivide le storie della creazione delle popolazioni aborigene della zona, nonché manufatti come i clap stick (bastoncini usati per comunicare e produrre musica), campioni di arte rupestre, tecniche di tessitura e molto altro.

Il centro dispone anche di un grande negozio di souvenir che vende articoli e opere d’arte creati localmente dalla comunità aborigena, e un mini teatro che offre un’ampia scelta di film legati alla cultura australiana.

Il consiglio dell’esperto: Durante il tuo soggiorno a Kakadu, non perderti la crociera all’alba sulle Yellow Water, gestita dalla Yellow Water Cruises. Tutte le guide sono dotate del Kakadu Knowledge Certificate, il che significa che possono condividere informazioni su come i Bininj vivevano lungo il Yellow Water Billabong. Inoltre, l’alba in Australia è davvero spettacolare.

 

3. Attività culturali ad Alice Springs

Distante solo un breve volo da Darwin, la città di Alice Springs si trova nel cosiddetto Red Centre dell’Australia settentrionale e ospita una miriade di esperienze aborigene. L’Araluen Cultural Precinct comprende l’Arualuen Arts Centre, lo Strehlow Research Centre, il Museum of Central Australia, lo studio Central Craft e un punto vendita.

Proprio accanto all’Araluen si trova il Central Australian Aviation Museum, che si concentra sulla storia e sulla cultura dell’aviazione australiana, e puoi iniziare un percorso sul Territory Arts Trail, che celebra artisti aborigeni e opere d’arte provenienti dalle più ampie regioni del deserto centrale.

Mentre ero ad Alice Springs, ho fatto un tour privato delle MacDonnell Ranges con Sandrifter Safaris, che comprendeva soste in luoghi sacri come la Ilparpa Range e il Yeperenye “Caterpillar” Dreaming, oltre a un’escursione guidata aborigena locale presso lo Standley Chasm.

4. Tour dell’esperienza culturale aborigena Kings Canyon e Karrke

Situati a metà strada tra Alice Springs e l’Uluru-Kata Tjuta National Park, il Kings Canyon e l’iconica Kings Canyon Rim Walk nel cuore del Red Centre australiano si sono formati oltre 400 milioni di anni fa. Si tratta di un paesaggio selvaggio e meraviglioso, ricco di pareti di canyon e piscine naturali lussureggianti.

Da oltre 20.000 anni è il tradizionale luogo natio dei popoli di Luritja e Arrente. Scopri in prima persona la loro cultura e il loro stile di vita con il Karrke Aboriginal Cultural Experience Tour. Questo tour unico nel suo genere, organizzato dai fratelli Peter e Natasha, offre un’esperienza culturale di 1 ora della vita delle popolazioni Luritja e Pertame dell’Australia centrale.

Oltre a conoscere le armi e gli strumenti, i visitatori possono scoprire i cibi tradizionali, come le tondeggianti larve chiamate witchetty grub, osservare come vengono realizzati le perline e i gioielli tradizionali, conoscere la pittura e la simbologia del Dot Painting e ascoltare i canti sacri della zona.

Il consiglio dell’esperto: La Kings Canyon Rim Walk è una famosa escursione locale. Si tratta di una passeggiata di quasi 6,5 km intorno al bordo del canyon, durante la quale dovrai salire 500 ripidi gradini per raggiungere la cima. Dedica 3 o 4 ore a questa escursione, che attraversa terreni accidentati e comprende gradini. È meglio affrontare questa escursione all’alba, in modo da poter guardare il sole spuntare dal canyon, prima che diventi troppo caldo.

 

5. Tour di Uluru e visita al centro culturale

Uluru è un Parco Patrimonio dell’Umanità e forse l’attrazione più riconoscibile e famosa dell’Outback australiano. L’Uluru-Kata Tjuta National Park, che sorge come un massiccio monolite nel mezzo di una distesa pianeggiante, vanta secoli di importanza culturale e storica per le tribù aborigene della zona.

Uno dei modi migliori per scoprire Uluru in una giornata è con SEIT Outback Australia, una piccola compagnia di tour di gruppo specializzata in esperienze con interpreti come un tour di Uluru con un proprietario tradizionale della terra, una gita di un giorno nelle tradizionali terre natie aborigene a Cave Hill e altro ancora. In questo tour della base di Uluru, potrai visitare aree culturalmente significative come la piscina naturale Mutitjulu Waterhole, vedere antichi dipinti rocciosi mentre ascolti le storie della creazione e scoprire come vivevano gli aborigeni nella zona.

Presso l’Uluru-Kata Tjut a National Park, il Centro Culturale è un luogo di apprendimento che celebra il popolo Anangu (popolazione aborigena del deserto occidentale e centrale dell’Australia) e le sue tradizioni attraverso mostre e presentazioni gratuite con Anangu e ranger del parco. Presenta anche alcune gallerie d’arte aborigene con artisti locali in loco.

Il consiglio dell’esperto: Se visiti questi luoghi nei mesi invernali da maggio a ottobre, porta con te una giacca pesante, un cappello e dei guanti. Le temperature scendono ben al di sotto dello zero in questa parte dell’Australia centrale.

 

6. Esperienza di Maruku Dot Painting

Una delle esperienze più famose è il laboratorio di Maruku Dot Painting con gli artisti locali Anangu, che si tiene presso la Yulara Town Square. Gli artisti ti guideranno attraverso la pratica tradizionale del Dot Painting aborigeno, i simboli e gli strumenti utilizzati e come questa tecnica di pittura (nata negli anni ’50) è venuta a rappresentare le popolazioni aborigene dell’Australia centrale.

Questa esperienza è stata tra le mie preferite grazie alla conoscenza e alla pazienza delle due donne che hanno condotto il workshop.

La classe era formata da persone di tutti i tipi: dai bambini piccoli alle persone intorno ai 70 anni, e tutti abbiamo creato le nostre opere d’arte sulla base della storia condivisa da queste donne. Abbiamo anche imparato alcune parole di Pitjantjatjara (il Pitjantjatjara è una lingua locale parlata dagli Anangu).

Maruku Arts è un collettivo di oltre 900 artisti Anangu provenienti da tutti i deserti occidentali e centrali dell’Australia. Questo collettivo ha avuto molto successo come associazione di artigianato senza scopo di lucro per oltre 30 anni. Maruku è un’associazione di proprietà e gestita dagli Anangu e ha reso le sue arti e la sua cultura accessibili in modo autentico.

Il consiglio dell’esperto: Indossa qualcosa che non ti dispiace macchiare, perché lavorerai con le vernici. Inoltre, è una buona idea prenotare in anticipo, poiché i posti tendono a esaurirsi rapidamente.

7. Galleria dell’Australia centrale

All’Ayers Rock Resort di Yulara si trova anche la Galleria dell’Australia centrale, aperta alla fine del 2021. Questa galleria d’arte collettiva riunisce le comunità indigene per condividere le loro opere d’arte, le loro storie e la loro cultura, dalle comunità artistiche più piccole per tutta l’Australia centrale.

Alcune di queste piccole comunità artistiche si trovano nelle aree più remote delle regioni del deserto centrale e occidentale, quindi la galleria funge da punto di ritrovo per gli artisti per esporre e vendere le loro opere d’arte. Grazie al continuo sostegno dei visitatori, l’arte e la cultura sono mantenute vive nelle comunità e non solo.

Gli artisti indigeni dell’Australia centrale partecipano anche al programma GoCA Artist in Residence, durante il quale creano, espongono e vendono le loro opere d’arte mentre sono ospitati nel resort.

Il consiglio dell’esperto: Il GoCA è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 17:00. Inoltre, l’Ayers Rock Resort sostiene la An angu Communities Foundation, che si occupa delle comunità di Anangu favorendone la salute, l’istruzione e la partecipazione economica e sociale. Finora, la fondazione ha donato più di 1 milione di dollari per progetti comunitari e l’Ayers Rock Resort versa un dollaro per ogni dollaro di contributo degli ospiti, fino a 200.000 dollari all’anno.

Questo elenco è solo una piccola selezione di esperienze aborigene che si possono vivere nel Northern Territory dell’Australia, e solo quelle a cui ho partecipato. Che tu scelga da questo elenco o trovi altre esperienze da provare, conoscere le culture aborigene australiane è una parte fondamentale della comprensione della sua storia e delle sue popolazioni.

Per ulteriori ispirazioni per i tuoi viaggi in Australia, leggi:

Heide Brandes
Scritto da
Heide Brandes

Heide Brandes is an award-winning journalist and travel writer based in Oklahoma. She loves outdoor adventures, exploring different cultures, and finding off-the-wall, bizarre, and wondrous experiences to enjoy.

Share this