skip to main content

​Top 10 delle cose da fare nei dintorni di Uluru

Uluru è il cuore spirituale dell’Australia e insieme alle vicine “perle” di Kata Tjuta e Kings Canyon compone la tripletta naturale e culturale che ha dato fama mondiale all’intera regione. Ecco dieci modi per vivere questo luogo speciale.

1. Fare un’escursione intorno a Uluru

Ripercorri i passi degli antenati aborigeni lungo uno dei sei percorsi ufficiali intorno a Uluru (quasi tutti accessibili con sedia a rotelle). Sul percorso gratuito Mala Walk attorno alla base di Uluru (2 km andata e ritorno), i ranger raccontano la storia della popolazione Mala, parola che in lingua locale significa “wallaby lepre rossiccio”. Il giro completo attorno alla base del monolite (10,6 km) permette di apprezzareappieno la bellezza naturale e culturale di Uluru.

2. Perdersi all’interno dell’installazione luminosa Field of Light

Nella luce che precede l’alba o quando il buio avvolge Uluru dopo il tramonto, sì può assistere allo spettacolo delle luci colorate nel deserto dell’installazione artistica Field of Light. L’imponente installazione realizzata dall’artista britannico Bruce Munro è composta da circa 50.000 sfere a energia solare che illuminano un'area grande quanto sette campi da calcio. Nella lingua locale pitjantjatjara, l’installazione prende il nome di Tili Wiru Tjuta Nyakutjaku, che letteralmente significa “guardando tante belle luci”. Aperta fino al 31 dicembre 2020.

3. Passeggiare tra le cupole di Kata Tjuta

Indossa le tue scarpe più comode e parti alla scoperta di Kata Tjuta, 36 ripide cupole a venti minuti d’auto a ovest di Uluru. Scegli il percorso breve di 600 metri, che conduce al punto panoramico sulle dune e torna verso il Walpa Gorge Walk (2,6 km) che, mostrando diverse specie di piante rare lungo tutto il percorso, approda a un boschetto di acacie, oppure godi dell’intero panorama scegliendo il percorso Valley of the Winds, il circuito completo (7,4 km) che porta nel cuore di Kata Tjuta (ad un altitudine di 200 metri in più rispetto a Uluru).

4. Abbandonarsi al Sounds of Silence

Le tre portate del Sounds of Silence di Uluru sono il non plus ultra della formula “cena sotto le stelle”. Si inizia con bollicine e deliziosi canapè, da gustare sulla sommità di una duna rossa del deserto, mentre il sole, raggiungendo l’orizzonte, colora Uluru di tinte cangianti. Si prosegue con pietanze ispirate alla cucina aborigena, accompagnate da raffinati vini australiani. Dopo cena, un astronomo illustrerà i pianeti e le galassie del cielo notturno australiano.

5. Fare trekking nel Kings Canyon

Alzati di buon’ora e incamminati sul Kings Canyon, una scarpata di arenaria alta 150 metri nel Parco nazionale di Watarrka, a tre ore d’auto da Uluru. L’impegnativa salita di 500 gradini, circa tre ore e mezzo, ripaga chi arriva in cima con una splendida vista su foreste rigogliose e piscine naturali, prima di scendere nel verde Garden of Eden nel cuore del canyon. In alternativa, è possibile prendere il sentiero più facile e meno soleggiato lungo il torrente nel letto del canyon.

6. Cenare al chiarore della luna del deserto

Concediti il lusso di una “Cena al chiarore della luna del deserto” al Kings Canyon Resort (da aprile a ottobre), una cena da cinque portate sotto le stelle, al chiaro di luna e delle fiamme tremolanti dei falò. Il menu è composto da prodotti australiani freschi, come le kofta di carne di emù e il barramundi selvatico del Northern Territory. L’intimità è garantita dal limite di prenotazione per otto coppie.

7. Entrare in contatto con gli artisti locali Maruku

Partecipa a un laboratorio di “dot-painting” (pittura a punti) o di intaglio del legno con gli artisti locali di Maruku Arts, un collettivo di circa 900 artisti Anangu provenienti da venti comunità remote del deserto intorno a Uluru. Siediti accanto agli artisti e scopri la vita del deserto, i simboli usati nella loro arte e la “medicina aborigena”. A fine giornata potresti perfino aver imparato qualche parola di lingua pitjantjatjara.

8. Cavalcare, volare, andare in segway o in moto

Camminare non è l’unico modo per esplorare il Uluru-Kata Tjuta National Park. Partecipa a un tour in sella a un cammello all’alba o al tramonto oppure ammira i simboli naturalistici della regione dall’alto, a bordo di un elicottero. I più avventurosi possono anche scegliere di lanciarsi con il paracadute in tandem! Salta in sella a una Harley Davidson oppure su un veicolo a tre ruote per un giretto di mezz’ora o per un affascinante tour al tramonto. Esplora Uluru in segway oppure noleggia una bicicletta per un giro del monolite al ritmo che volete.

9. Scegliere un souvenir del Wintjiri Arts and Museum

Visita il Wintjiri Arts and Museum, una galleria d’arte aborigena nell’Ayers Rock Resort, dove sono esposte le opere degli artisti Pitjantjatjara e Ngaanyatjarra in sede. Informati sulla storia locale, osserva gli artisti al lavoro e scegli qualcosa di speciale da portare a casa, dall’arte alla medicina del bush, dai saponi ai cosmetici.

10. Partecipa a un tour sulla produzione della carta a Curtin Springs

Realizza a mano la tua carta utilizzando le piante autoctone di Curtin Springs, una cattle station dell’outback ancora in attività, a un’ora di macchina da Uluru. Scegli un tour di un’ora oppure un workshop di due giorni per conoscere le diverse piante locali (spinifex, avena, eucalipto, erba del canguro e Ozothamnus cupressoides) e vedere come diventano carta. Nel workshop più lungo, è possibile tagliare, ridurre in polpa e pressare le piante per creare un souvenir personalizzato da portare a casa.

Condividi