Hi there, would you like to view this page on our USA site?

Locked gate on track into Anna’s Reservoir
Anna’s Reservoir historic site, with ruins of the three-roomed Homestead building in  background.

Riserva di conservazione del serbatoio di Anna

Anna's Reservoir fu fondamentale per il successo dell'esploratore John McDouall Stuart, che lo scoprì, lo descrisse e lo chiamò nell'aprile 1860.

Visitò il bacino durante i viaggi di andata e ritorno di ciascuno dei suoi tentativi di raggiungere la costa settentrionale. Di ritorno dalla sua ultima (riuscita) spedizione nel settembre 1862, la disponibilità di acqua ed erba all'Anna's Reservoir - in un momento in cui lo stesso Stuart era gravemente malato e le aree circostanti erano aride - consentì il completamento del viaggio.

Il bacino ha svolto un ruolo importante nell'epico viaggio del 1879-1880 di Alfred Giles, che ha scavalcato 8000 pecore e 4000 bovini per stabilire Springvale vicino a Katherine. Le rovine della fattoria di Anna's Reservoir sono molto significative a causa della loro associazione con l'impresa della Barrow Creek Pastoral Company, l'impresa più ambiziosa del suo genere nell'Australia centrale. Billy Benstead, manager dell'impresa, scelse Anna's Reservoir come sito della fattoria della stazione all'inizio del 1884.

Le rovine sono emblematiche di uno dei pochi casi documentati in cui la resistenza aborigena ha forzato il ritiro degli insediamenti bianchi. Il bacino idrico di Anna rimane un importante abbeveratoio per la fauna selvatica.

  • Information

    Strutture

    • Roulotte / camper Trailer / siti Camper / Campeggi

    Attività

    • Osservazione uccelli
    • Campeggio
    • A quattro ruote di guida
    • passeggiate

    Accessibilità

    Accesso disabili disponibili, l'operatore per informazioni contattare.

  • Map

    Map

    What’s nearby

    What’s nearby

    Explore the NT
    Driving routes Flight paths